Jack London, Il popolo dell’abisso.

“Di tutti i miei libri, quello che amo di più è IL POPOLO DELL’ABISSO. Nessun altro mio libro contiene tanto del...

Ernest Hemingway, Addio alle armi.

“C’era qualcuno che diceva sempre, perché questo tale è così preoccupato e ossessionato dalla guerra. Siccome di guerre ne ho fatte...

Edmondo De Amicis, Cuore.

I tuoi libri sono le tue armi, la tua classe è la tua squadra, il campo di battaglia è la terra...

La Storia, Elsa Morante.

Romanzo a sfondo storico datato 1974 dal quale è stata tratta una versione cinematografica diretta da Luigi Comencini. “La storia” è il...

Émile Zola, Germinale.

“Nella pianura nuda, dentro una notte senza stelle, scura e densa come inchiostro, un uomo percorreva da solo la strada maestra...

Jack London, Il vagabondo delle stelle.

“Molte volte, nella mia vita, ho provato la straordinaria sensazione che il mio io si sdoppiasse, che altri esseri vivessero o...

Albert Camus, La Peste

“Ascoltando,, infatti, i gridi d’allegria che salivano dalla città, Rieux ricordava, che quell’allegria era sempre minacciata: lui sapeva quello che ignorava...

Clara Sàncez. La forza imprevedibile delle parole.

“Pensi davvero che ogni incontro sia casuale? Pensi davvero che tutto sia nelle mani del destino? Non credere a nessuno. Non...

MALAMORE

Il malamore è gramigna, cresce nei vasi dei nostri balconi. Sradicarlo costa più che tenerlo. Dargli acqua ogni giorno, alzare l’asticella della resistenza al dolore è una folle tentazione che può costare la vita. Il libro intenso scritto da Concita De Gregorio

Le parole sono finestre (oppure muri)

Marshall B. Rosenberg, dottore in psicologia clinica e allievo e assistente di Carl Rogers è il padre della Comunicazione non violenta o empatica. Proprio di quest’ ultimo argomento tratta ne “ Le parole sono finestre (oppure muri) “ La comunicazione empatica o non violenta rappresenta uno strumento per risolvere conflitti, parte dal presupposto che l’ individuo è capace di compassione, ma ricorre alla violenza quando non riesce a trovare un modo per soddisfare i propri bisogni.