giovedì, Maggio 23, 2024
HomeIl mesiproposte cittadinoRiccardo Chailly dirige la Filarmonica della Scala nella Prova Aperta a sostegno...

Riccardo Chailly dirige la Filarmonica della Scala nella Prova Aperta a sostegno di Associazione Mercurio.

Domenica 12 maggio 2024 alle 20 si terrà il secondo appuntamento della tredicesima edizione delle Prove Aperte della Filarmonica della Scala.
A dirigere l’orchestra sarà Riccardo Chailly con la partecipazione di Alexander Malofeev al pianoforte.
In programma il Concerto n. 1 in si bem. min. op. 23 per pianoforte e orchestra di Čajkovskij e la Sinfonia n. 3 in do min. op. 44di Prokof’ev.
Il ricavato della serata sarà destinato al progetto “La Palestra delle Emozioni” dell’Associazione Mercurio, nato nel 2022 per affrontare l’aumento allarmante del disagio psico-emotivo diffuso tra preadolescenti e adolescenti. Il percorso mira a promuovere il benessere dei ragazzi e sviluppare la loro consapevolezza emotiva, per valorizzare le buone pratiche di cura di sé e prevenire fenomeni di isolamento, ritiro sociale, aggressività e bullismo. Tramite laboratori e l’uso di diversi linguaggi creativi – che incoraggiano il dialogo, l’inclusione e l’ascolto del proprio mondo interiore – si riescono a superare stereotipi e pregiudizi nella percezione di sé e nella relazione tra pari. Attualmente partecipano al progetto 600 ragazze e ragazzi della scuola secondaria di primo grado Maffucci di Milano. Grazie ai fondi raccolti con la Prova Aperta l’Associazione potrà coinvolgere nel percorso altri 500 studenti che frequentano le scuole secondarie di primo grado Negri e Verdi di Milano e altri istituti attualmente in lista d’attesa.

Il ciclo benefico delle Prove Aperte, focalizzato quest’anno sul contrasto alla povertà educativa, permette al pubblico di assistere alle prove di grandi concerti presso il Teatro alla Scala a prezzi contenuti, sostenendo allo stesso tempo importanti progetti di solidarietà sul territorio milanese. Questo grazie alla collaborazione tra Filarmonica, con la generosa partecipazione di musicisti, direttori e solisti, Teatro alla Scala, Comune di Milano, il Main Partner UniCredit e al supporto di UniCredit Foundation, che individua i progetti beneficiari e contribuisce alla copertura dei costi organizzativi. Dal 2018 anche Esselunga si è unita al sostegno dell’iniziativa. Per questa serata Associazione Mercurio può inoltre contare sul prezioso sostegno di Hermès.
Il progetto delle Prove Aperte anche quest’anno prevede l’iniziativa “Giro di Prova”, che permette ai bambini e ai ragazzi coinvolti nei progetti delle organizzazioni beneficiarie di conoscere più da vicino la grande musica e di arricchire il loro bagaglio di conoscenze in vista dell’appuntamento al Teatro alla Scala cui partecipano gratuitamente. Nell’ambito di questa iniziativa, lunedì 6 maggio i giovani destinatari della “Palestra delle Emozioni” avranno quindi la possibilità di assistere a una lezione speciale a loro dedicata presso la Scuola Maffucci. Un gruppo di musicisti della Filarmonica della Scala, guidati dal violoncellista e affabile divulgatore Marcello Sirotti, li condurrà alla scoperta della carriera e della produzione di Čajkovskij e Prokof’ev attraverso l’ascolto di alcuni dei loro brani.
Il progetto Prove Aperte dal 2010 ha coinvolto 49 enti, organizzando 62 serate benefiche cui hanno partecipato oltre 118.000 spettatori, per una raccolta complessiva di oltre 1.500.000 euro destinata al sociale.
UniCredit è orgogliosa di sostenere la cultura nelle sue diverse forme come motore di sviluppo sociale, economico e sostenibile delle comunità e dei territori in cui opera.
Programma completo della Prova Aperta e maggiori informazioni sugli artisti coinvolti sono disponibili al link filarmonica.it/proveaperte.
Maggiori informazioni su Associazione Mercurio sono disponibili su www.associazione-mercurio.org.
ViviMilano e Radio Popolare sono Media Partner dell’iniziativa.
Il coordinamento generale è affidato ad Aragorn.

Ganzetti Raffaella
Ganzetti Raffaella
Sono nata a Milano ormai molti anni fa e nella mia faticosa vita ho effettuato tante esperienze sia umane che professionali. Ho avuto inizialmente esperienze con bambini anche se il mio interesse si è sempre rivolto alla fascia adolescenziale o giovane adulti. Ho avuto la fortuna di lavorare per tanti anni con persone con disabilità sia grave che lieve che ai limiti inferiori di norma, occupandomi dell’aspetto educativo e successivamente terapeutico. L’esperienza mi ha portato a ideare modelli d’intervento sempre maggiormente centrati sulla persona che è l’unico protagonista della sua vita anche in caso di disabilità. Nelle diverse formazioni che ho effettuato a genitori e a personale che si occupa di sociale ho sempre cercato di far comprendere l’importanza dell’ascolto empatico, del contenimento emozionale elementi che nel tempo sono diventati la base del mio metodo. Già Direttore Responsabile di un altro giornale on line la cui redazione era formata da persone con disabilità ora mi accingo a portare avanti un nuovo progetto “Milano più Sociale”
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments