Il Lavoro dei Sogni

la gestione di una azienda con un alto livello di responsabilità individuale e per l'azienda potrebbe permettere orari di lavoro maggiormente elastici aumentando la produttività. ma oggi almeno in Italia ciò corrisponde ad un sogno

0
921

Mi ricordo che quando lavoravo, spesso la richiesta di giorni di ferie dava luogo a discussioni con il capo e i colleghi e bisognava comunque tenere conto dell’esigenza di conciliare i bisogni personali con quelli del lavoro.

Per questo non volevo credere ai miei occhi quando ho letto questa notizia. Invece, in Australia, una giovane imprenditrice che si chiama Amantha Imber, titolare di una ditta di consulenza per le innovazioni, ha veramente rivoluzionato il modo di lavorare.

I suoi dipendenti possono andare in vacanza ogni volta che lo desiderano senza perdere il lavoro. Tutti i giorni dell’anno senza limitazione e con le ferie tutte pagate.

Il principio si basa sul senso di responsabilità e sulla discrezione dei dipendenti. Questa imprenditrice sostiene che dando ai lavoratori il controllo inizieranno ad essere responsabili dei loro livelli di energia e creeranno un equilibrio tra lavoro e vita privata. Eviteranno di esaurire le proprie forze fisiche e mentali. Impareranno a diluirle e smetteranno di mettersi da parte quei pochi  giorni all’anno aspettandoli con impazienza e deprimendosi una volta terminati.

Naturalmente a beneficiare di questa gestione del lavoro non sarebbero solo i lavoratori ma anche l’azienda. E’ bello immaginare di poter recuperare le energie dopo un periodo stressante, dopo uno sforzo o semplicemente quando se ne sente la necessita’, usufruendo di giorni di ferie illimitati.

Ho pensato che questa donna sarebbe il capo ideali per tutti. Poi ho iniziato a riflettere che tutto questo e’ molto bello e stimolante, ma, sarò’ un po’ malfidente, mi chiedo cosa succederebbe nel nostro paese se qualcuno avesse la lungimiranza di adottare un metodo di lavoro cosi’ nuovo ed intelligente. Siamo sicuri che i soliti furbetti non ne approfitterebbero a piene mani creando danni incalcolabili con la conseguenza di far addirittura fallire l’azienda?

SHARE
Previous articleTHE LADY IN THE VAN
Next articleLA FESTA DI HALLOWEEN
Beolchi Daniela
Dopo aver lavorato tanti anni al Corriere della Sera ora sono felicemente in pensione e posso dedicarmi a ciò che mi interessa e che amo: gli animali, la natura, l’arte e la storia. Sono convinta che se gli uomini traessero insegnamento da uno studio attento della storia eviterebbero di ricadere sempre negli stessi errori alimentati dalla sete di potere e di ambizione di pochi che rovinano la vita di molti.