CATS

0
472

Sono storie di quadrupedi,  le cui vite si intrecciano a quelle delle volontarie di Randagi Per Caso Onlus.

C’è Nemo, giovanotto dal manto bianco e arancione, adottato  e successivamente riportato in gabbia a causa di comportamenti anomali, i quali  altro non costituivano che manifestazione di un disagio.

Stessa sorte è toccata a Nerone, splendido esemplare di pantera in miniatura, accolto e rispedito tra le “sbarre” in quanto di poca compagnia.
Fiocco, fortemente voluto da un’  anziana signora che, dopo essersi resa conto dell’impegno che la bestiolina comportava, ne rifiuta la presenza tra le mura domestiche. Margherita, mamma gatta, arrivata in gravidanza e bisognosa di cure.

Queste sono solo alcune delle vicende raccontatemi dalle ragazze che, giorno dopo giorno, investono il loro tempo a favore dei nostri amici a quattro zampe, cullandoli e proteggendoli.

Dialogando con le responsabili,  Chiara e Alessia, entro io stessa a conoscenza di procedure burocratiche relative allo svolgimento di ogni adozione,  necessità e urgenze a cui devono trovare soluzione, nonostante i pochi mezzi a disposizione.

Il passo successivo corrisponde al pre affido a casa :nel corso di tale periodo,lo staff di volontari è sempre presente, attraverso consigli per un miglior inserimento dell’animale  nella sua nuova dimora (a maggior ragione se chi l’ha accolto ne  possiede altri).

Ogni bambino peloso, ospite della struttura, non possiede un libretto veterinario, ma una scheda Asl, all’interno della quale sono registrate tutte le informazioni relative allo stato di salute, vaccinazioni e sterilizzazioni:  scheda che si tramuta in libretto solo quando l’adozione è andata a buon fine,

Randagi per caso onlus dispone di una struttura che per quanto piccola, vede passare in media 300 gatti all’anno: degenza, sterilizzazione e presa in carico di  gatti incidentati.

Alle spalle Canile-Gattile Fusi,allertato anche per il recupero carcasse;  svolge quindi  la funzione di accalappiamento.

Due spazi ospitano i nostri amici a quattro zampe nell’attesa di poter essere immessi in gattile, sono queste le  aree,  presso cui sono ospitati i felini in attesa di vaccino,  o conclusione cure alle quali vengono sottoposti.

Trenta sono i cuccioli in cerca di casa, mentre le necessità impellenti sono le seguenti:

Stalli casalinghi che accolgano il piccolo fino al raggiungimento di età e peso che ne permettano la vaccinazione.

Volontari, tanti volontari e tate.
Cibo.
Sabbia: settimanalmente ne vengono consumati circa centoottanta litri.

Nemo e Nerone, che dopo essere stati riportati in struttura, aspettano qualcuno in grado di amarli.

A conclusione dell’articolo ricordo quanto segue ( è una banalità, lo so, ma occorre continuare a ripeterlo) : gli animali non sono giocattoli, sono uguali agli esseri umani e in quanto tali RICHIEDONO RISPETTO, CURA,TANTA, TANTA TENEREZZA ed amore.

Accogliere esseri viventi è una decisione importante: innumerevoli riflessioni la DEVONO precedere.

Per informazioni approfondite circa  attività , adozioni e sostegno che in qualunque forma

voleste e poteste dare all’ Associazione, contattare :

Randagi Per Caso Onlus, Via Delle Industrie 70 Lissone (MB)
3924570268. (Chiedere di Chiara).