Mascherine Stampate in 3d: Progetto Tony. #iocistolavorando

0
413

Sì, è vero mancano

Nonostante l’impegno delle Istituzioni, gli aiuti provenienti da ogni parte del mondo e le tante iniziative il problema non è risolto. Le mascherine mancano. E la domanda cresce ogni giorno.

Vista la carenza di dispositivi di protezione individuale (i famosi DPI di cui avete sentito parlare) per il personale sanitario nell’affrontare l’emergenza COVID-19, al momento molti progetti di ricerca sono focalizzati su possibili alternative ai sistemi tradizionali commerciali. C’è poco tempo e la situazione non è delle migliori. Kiss ha scelto di sostenere uno dei progetti più ambiziosi e promettenti. Ideato e coordinato da Paolo Parchi, medico ortopedico (paolo.parchi@unipi.it). Il nome del progetto, Tony, è nel ricordo di una delle vittime di COVID- 19

CHE COS’E’ IL “PROGETTO TONY“? L’obiettivo è quello di creare maschere filtranti con metodiche di stampa 3D. Stiamo lavorando a una mascherina il cui scheletro sia riutilizzabile e sterilizzabile e con filtri intercambiabili. Con il design delle maschere il progetto è già in fase avanzata: 4 design sono pronti per la stampa su varie tipi di stampanti. Per quanto riguarda i sistemi di filtraggio si stanno definendo i dettagli in queste ore, due opzioni al vaglio degli esperti: 1) utilizzare filtri commerciali riadattati (per cui stiamo facendo un’indagine di mercato), 2) creare filtri a basso costo e con materiali facilmente reperibili anche in condizioni di blocco dei trasporti (es. granuli di carbone attivato, TNT, filtri HEPA, cotone o garze addizionati con sostanze ad azione antivirale come NaCL). Le varie opzioni sono tutte contemporaneamente in fase di test in laboratorio per fare la scelta migliore.

CHI COLLABORA AL PROGETTO?

Si può definire un gruppo di ricerca “spontaneo”. Nato dalla passione e dall’emergenza. Composto da diverse professionisti (in Italia e all’estero) provenienti da settori diversi: ricercatori, medici, chimici-farmaceutici, ingegneri, esperti in stampa 3D, progettisti.

IMPORTANTE: è un progetto completamente no-profit il cui unico obiettivo è aiutare gli altri sfruttando la rete di stampa 3D presente in Italia. Non abbiamo fondi specifici e ringraziamo le varie aziende che ci stanno offrendo il loro sostegno e supporto gratuito e incondizionato. Il progetto aperti a chiunque: privato, ente o azienda ci voglia aiutare ad aiutare.

COSA PUOI FARE TU? Diffondi il messaggio il più possibile, sostienici con una donazione o contattaci direttamente se vuoi aiutarci! Ogni gesto, anche piccolo, fa la differenza.

ECCO LE COORDINATE PER FARE UN BONIFICO. ANCHE POCHI EURO, FANNO LA DIFFERENZA.

Banca Popolare Friuladria Credit Agricole IBAN: IT13F0533612147000040409227Conto Intestato a “Kiss”Specifica nella Causale: “Progetto Tony”

Per Info
Paolo Parchi paolo.parchi@unipi.it
Fotius Loupakis 3289634053 fotiosloupakis@gmail.com