La Biblioteca degli Alberi

0
36

Finalmente, dopo tanto cemento, verrà inaugurato il 27 ottobre 2018 a Milano uno spazio verde: la Biblioteca degli Alberi, il terzo parco urbano della città primo per estensione.

Un giardino innovativo realizzato nell’ambito del progetto urbanistico porta Nuova che collega piazza Gaeulenti al quartiere Isola  ai piedi dei grattacieli e del Bosco Verticale.

Querce rosse, cedri del libano, pioppi, peri, betulle: solo alcune speci che si potranno ammirare all’interno del parco. Stanze circolari e campi irregolari si intersecheranno in un magico cammino che lascerà il visitatore stupito.

Queste e molte specie animeranno il parco. I loro nomi si potranno leggere incisi sui viali pavimentati e rettilinei, che s’illuminano di notte. P

Il progetto è dell’architetto olandese Petra Blaisse (studio Inside Outside), ma ha visto l’importante collaborazione del Piet Oudolf, già autore della High Line di New York e considerato tra i più grandi paesaggisti del mondo.

Senza dubbio da visitare!

 

SHARE
Previous articleE’ NATO IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO!
Next articleCATS
Ganzetti Raffaella
Sono nata a Milano ormai molti anni fa e nella mia faticosa vita ho effettuato tante esperienze sia umane che professionali. Ho avuto inizialmente esperienze con bambini anche se il mio interesse si è sempre rivolto alla fascia adolescenziale o giovane adulti. Ho avuto la fortuna di lavorare per tanti anni con persone con disabilità sia grave che lieve che ai limiti inferiori di norma, occupandomi dell’aspetto educativo e successivamente terapeutico. L’esperienza mi ha portato a ideare modelli d’intervento sempre maggiormente centrati sulla persona che è l’unico protagonista della sua vita anche in caso di disabilità. Nelle diverse formazioni che ho effettuato a genitori e a personale che si occupa di sociale ho sempre cercato di far comprendere l’importanza dell’ascolto empatico, del contenimento emozionale elementi che nel tempo sono diventati la base del mio metodo. Già Direttore Responsabile di un altro giornale on line la cui redazione era formata da persone con disabilità ora mi accingo a portare avanti un nuovo progetto “Milano più Sociale”