” MILANO PIU’ SOCIALE” AL “MUDEC”

0
407

Il 18 novembre 2017 “Milano Più Sociale” ha festeggiato il suo primo compleanno, addirittura al Mudec di Milano, per l’evento di Book City.

Sono intervenuti: Raffaella Ganzetti, Camilla Marinoni, Daniela Beolchi, Maria Chiara Verderi, Sergio Nicolini, Gianenrico Ganzetti, Mario Macchi, Andrea Maldifassi e Giuseppina Pavan.

Un  momento emozionante dove alcuni membri della redazione hanno esposto alla platea intervenuta, il significato di questo anno insieme a  “Milano più Sociale”.

E’ stata sottolineata l’unicità di questo periodico, non solo perchè tratta di fragilita’ e disagio sociale ma anche perchè, come ha sottolineato più volte Maria Chiara Verderi, infonde speranza… non tratta, infatti, solo ed esclusivamente catastrofi, distruzioni, omicidi come la maggior parte degli altri organi di informazione, ma vuole promuovere la cultura, far conoscere quelle nicchie di poesia portando alla luce quanto di bello e di buono esiste ancora oggi nelle nostre società.

Tutto ciò senza falsi ideologismi, trattando anche di attualità, ma permettendo alle persone di poter essere informati non solo dai canonici canali, come sottolinea Daniela Beolchi, di disinformazione spesso al servizio dei potentati finanziari!

Ricordo che Milano più Sociale è un periodico per tutti e di tutti, dove ognuno può trovare il suo spazio per comunicare e far conoscere i propri pensieri, dubbi o iniziative.

Un grande ringraziamento a tutte le persone intervenute e soprattutto a tutte quelle che non hanno potuto accedere alla conferenza in quanto i posti a disposizione erano esauriti.

Nei prossimi giorni pubblicheremo foto dell’evento mentre il video che ha inaugurato l’incontro è già stato pubblicato.

Un ringraziamento speciale a  Barbara Murrighili che ha messo a disposizione per l’evento di Bookcity la canzone da lei scritta e cantata e Camilla Marinoni che ha

sapientemente montato il video.

 

Buona visione!

E ancora grazie per esserci stati!

SHARE
Previous articleI TALEBANI OCCIDENTALI
Next articleCONTRO LA VIOLENZA: SCARPETTE ROSSE
Ganzetti Raffaella
Sono nata a Milano ormai molti anni fa e nella mia faticosa vita ho effettuato tante esperienze sia umane che professionali. Ho avuto inizialmente esperienze con bambini anche se il mio interesse si è sempre rivolto alla fascia adolescenziale o giovane adulti. Ho avuto la fortuna di lavorare per tanti anni con persone con disabilità sia grave che lieve che ai limiti inferiori di norma, occupandomi dell’aspetto educativo e successivamente terapeutico. L’esperienza mi ha portato a ideare modelli d’intervento sempre maggiormente centrati sulla persona che è l’unico protagonista della sua vita anche in caso di disabilità. Nelle diverse formazioni che ho effettuato a genitori e a personale che si occupa di sociale ho sempre cercato di far comprendere l’importanza dell’ascolto empatico, del contenimento emozionale elementi che nel tempo sono diventati la base del mio metodo. Già Direttore Responsabile di un altro giornale on line la cui redazione era formata da persone con disabilità ora mi accingo a portare avanti un nuovo progetto “Milano più Sociale”

LEAVE A REPLY