CAMILLA

0
451

Miao a tutti, io sono Camilla.

Quando il mio personale di servizio mi ha trovata (non darò mai loro la soddisfazione di considerarli altro… ) ero abbastanza malconcia, spelacchiata e quasi cieca a causa di una brutta infezione agli occhi che si è poi risolta senza conseguenze.

Ho sempre avuto un bel caratterino anche da piccola … Finché faticavo a mettere a fuoco ero una pelosetta tranquilla ma quando ho iniziato a vedere, dove “avevo gli occhi avevo le zampe”!!! Una piccola peste. I miei umani festeggiavano quando schiacciavo un pisolino.

Detesto essere presa in braccio. Solo se è qualcun’altro a deciderlo. Se ho voglia di coccole (spesso a dire la verità), me le prendo! Salto sulle gambe del mio umano, mi accoccolo e adoro le carezze o le grattatine…

Non ditelo ai miei umani ma sono proprio felice che mi abbiano trovato, quando arrivano dei nanetti devo fare la baby sitter ma… Si può fare… Mi dicono che sono pure brava!?

Una leccatina a tutti… No, va beh, troppo… Qua la zampa, meglio…

 

SHARE
Previous articleYoga: il benessere tra corpo e respiro
Next articleLa Chiromanzia Cinese secondo George Soulié de Morant
Marinoni Alessandro
Non mi sento un artista, come a volte mi definiscono, ma un artigiano del fare, autodidatta, perché costretto ad effettuare studi che mi hanno temporaneamente allontanato dall'arte. Amo da sempre gli animali e la natura. Alcuni dicono che l’arte ci “giunge”, che è un dono, così come, forse, la capacità di ascolto e di mettersi in relazione con persone che nella nostra attuale società hanno difficoltà ad integrarsi e sopravvivere. Io mi colloco li, con le mie mani aperte, il mio sentire, il mio poco sapere, in una relazione d’aiuto che non è mai unilaterale verso qualunque forma di vita.

LEAVE A REPLY