martedì, Luglio 23, 2024
HomeMedicine a confrontoDIVERSI GENERI MUSICALI, DIVERSI EFFETTI BENEFICI.

DIVERSI GENERI MUSICALI, DIVERSI EFFETTI BENEFICI.

Come il diverso utilizzo delle sette note può influire sul benessere psicofisico di chi le ascolta.

Da sempre, il suono fa parte della vita dell’uomo e fin dall’inizio dei tempi si è evoluta con lui. Dall’insieme di questi suoni è nata la musica, dando nel tempo vita a diversi generi musicali; ognuno di essi apporta specifici benefici.

Gli effetti della musica classica

Se si cerca un motivo per rilassarsi, la musica classica è il giusto rimedio per ridurre stress e pressione arteriosa, in quanto favorisce la secrezione di cortisolo.

È dimostrato che ascoltare, in particolare, Mozart e Vivaldi può produrre determinati benefici: il primo aumenta l’intelligenza, specie spazio- temporale, mentre il secondo aiuterebbe a potenziare la memoria.

Inoltre, secondo uno studio scozzese, il genere classico agisce su alcune zone cerebrali che influenzerebbero la percezione del gusto di bevande, in particolare il vino, e di cibi.

Gli effetti della musica jazz

Dopo la classica, il jazz è il genere il cui effetto percepito dal cervello umano è il rilassamento, poiché produce onde alfa che apportano reazioni distensive e rilassanti. Altro beneficio di questo genere musicale è favorire la creatività, soprattutto se accompagnato dai suoni della natura.

Gli effetti dei generi pop e rock

Due generi completamente diversi, ma con benefici simili: entrambi danno energia e aumentano le prestazioni in diversi ambiti, ma con intensità diversa.

Il pop produce allegria, dinamismo e voglia di fare, alleviando l’ansia da prestazione, mentre il rock è una fonte energizzante adrenalinica che può portare chi ascolta questo genere musicale ad affrontare sforzi fisici e mentali complessi e scaricare la tensione

Gli effetti della musica rap

Secondo uno studio svolto presso l’Università di Cambridge, la musica rap avrebbe un vero e proprio effetto antidepressivo: ciò è stato verificato analizzando le reazioni psichiche di un gruppo di volontari che si sono sottoposti a test mirati sugli effetti della musica rap sulla mente.

Servendosi di ritmi fissi, schematici e regolari, questo genere viene percepito dalla psiche come “antagonista” di tutti i disturbi di tipo psichico, in quanto avrebbe la tendenza a migliorare le condizioni di chi soffre di anomalie psichiatriche.

Insieme ad una corretta terapia farmacologica, i ritmi della musica rap possono contribuire a combattere la depressione.

In conclusione, possiamo dire che la musica, a seconda del genere, ha dei veri e propri effetti benefici e terapeutici.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments