sabato, Maggio 18, 2024
HomeCosa succede in cittàCorsi di formazione Avulss

Corsi di formazione Avulss

Dare sostegno a chi è bisognoso dà felicità e riempie di gioia sia chi riceve il gesto sia chi lo compie.  
E’ quanto testimoniano quotidianamente i volontari, impegnati nel sociale con sguardo nuovo ma anche contando su solide radici.
Vivere il volontariato con una formazione di base è possibile attraverso un corso volutamente studiato per dare competenze trasversali: questa è la missione dell’AVULSS, da quarant’anni presente a Busto Arsizio, Magnago e nei Comuni della Valle Olona.
Con il suo 18° Corso Base di formazione per il volontariato sociosanitario intitolato “Amore per la vita, testimoni nella solidarietà”, in collaborazione con le Associazioni di Gallarate, Arsago, Gallarate e Somma, si intende formare volontari qualificati in campo Socio-Sanitario fornendo loro le conoscenze di base indispensabili per orientarsi verso un serio impegno di servizio, in connessione con la realtà attuale. Tutto ciò è indispensabile per l’esercizio di Volontariato organizzato in modo da permettere ai volontari di avvicinarsi e accompagnare consapevolmente chi si trova in situazioni di difficoltà. Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza

Il corso inizierà giovedì 13 aprile e si concluderà lunedì 29 maggio, due sere a settimana, presso l’Ospedale di Busto Arsizio. Il corso è strutturato in tre parti:

1.       comprensione dei fondamenti del Volontariato Socio-Sanitario

2.       formazione di base alla relazione interpersonale

3.       formazione socio-sanitaria di base del volontario

In aggiunta vi sarà un incontro Domenica 21 maggio dalle 9:00 alle 12:30.

Per chi fosse interessato, sarà possibile avere maggiori informazioni ed iscriversi il 3 aprile, dalle ore 17.30 alle ore 18.30, oppure il 13 aprile alle h19.30, prima dell’inizio corso, presso la Palazzina Formazione Ospedale di Busto Arsizio.

Sarà possibile in ogni momento chiedere informazioni ai contatti sotto riportati Verrà richiesto un contributo di 20 € comprendente anche il materiale didattico.

Qualche informazione sull’AVULSS Busto

L’Associazione per il Volontariato nelle Unità Locali Socio-Sanitarie ODV di Busto, appartenente alla Federazione AVULSS ODV che opera su tutto il territorio nazionale, è la “costola” operativa dell‘OARI (Opera Assistenza Religiosa Infermi), nata negli anni ‘60.

Ambiti di intervento, attraverso una relazione d’aiuto, sono:

•        Centro Polifunzionale per la Terza Età (Centro Anziani).

•        Istituto La Provvidenza (Centro Anziani).

•        Casa di Corte Nuova (Residenza per Anziani)

•        Ospedale di Busto Arsizio (nelle Unità Operative di – Broncopneumologia – Malattie Infettive – Medicina II – Neuropsichiatria Infantile – Ortopedia – Pronto Soccorso – Recupero e Rieducazione Funzionale – Psichiatria).

•        Istituto Humanitas Mater Domini di Castellanza (nelle Unità Operative di: – Oncologia – Pronto Soccorso).

•        A domicilio sul territorio di Busto, Olgiate Olona, Magnago e Marnate a Sostegno di Persone o Famiglie in Difficoltà.
•        CDD Belotti Pensa, Busto

Per informazioni / contatti

DIREZIONE DEL CORSO 

Alda Acanfora
333 4716521

DIREZIONE DIDATTICA 

Franco Reginato 
349 6037605 
Renata Rovetta
 333 2372895 
Mariola Tosi 
338 5463276 

SEGRETERIA DEL CORSO 

Giovanna Raso
328 6380055 

RESPONSABILE AMMINISTRATIVA

Rosalma Fedeli
347 9704655 

Social: https://it-it.facebook.com/avulssbusto
Web site: www.avulssbusto.altervista.org
Email: avulssbusto@gmail.com



Ganzetti Raffaella
Ganzetti Raffaella
Sono nata a Milano ormai molti anni fa e nella mia faticosa vita ho effettuato tante esperienze sia umane che professionali. Ho avuto inizialmente esperienze con bambini anche se il mio interesse si è sempre rivolto alla fascia adolescenziale o giovane adulti. Ho avuto la fortuna di lavorare per tanti anni con persone con disabilità sia grave che lieve che ai limiti inferiori di norma, occupandomi dell’aspetto educativo e successivamente terapeutico. L’esperienza mi ha portato a ideare modelli d’intervento sempre maggiormente centrati sulla persona che è l’unico protagonista della sua vita anche in caso di disabilità. Nelle diverse formazioni che ho effettuato a genitori e a personale che si occupa di sociale ho sempre cercato di far comprendere l’importanza dell’ascolto empatico, del contenimento emozionale elementi che nel tempo sono diventati la base del mio metodo. Già Direttore Responsabile di un altro giornale on line la cui redazione era formata da persone con disabilità ora mi accingo a portare avanti un nuovo progetto “Milano più Sociale”
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments