sabato, Febbraio 4, 2023
HomeCiviltà storia e culturaFestività e modernità.

Festività e modernità.

Con la crisi che stiamo vivendo, il 7% degli italiani trascorrerà le festività nelle proprie abitazioni.
Bisognerà prepararsi, dunque, a trascorrere qualche ora ai fornelli in allegria, cercando di preparare piatti succulenti ma allo stesso tempo economici. Il motivo è evidente, la crisi energetica, sommata alla crisi economica, sommata alla guerra in Ucraina, sommata ai due anni di pandemia, crea profonda incertezza. Le famiglie italiane non riusciranno a festeggiare tutte le festività ma si limiteranno a celebrare solo i giorni più importanti.
Si scoprirà il vero significato delle feste natalizie.
Nel passato queste giornate erano dedicate ai temi quali l’amore, la speranza e la gioia, elementi accompagnati da una forte valenza religiosa.
Si omaggiava la nascita di Gesù e si trascorreva la giornata in famiglia consacrando il nucleo famigliare, proprio come era successo nella la grotta di Betlemme.
Le epoche hanno subito mutamenti, così il Natale ha cambiato aspetto, sebbene il significato di questa festa resti almeno dedicato all’amore, viviamo in una società dove spesso è più importante il momento dello scambio dei regali, piuttosto che ricordare le origini del Natale e i valori che porta con sé.
Nella società di oggi glorifichiamo il Natale con gli auguri scambiati su WhatAspp con le catene, le immagini e i messaggi inviati in serie, non dedichiamo tempo a scegliere una frase che scaldi il cuore a chi la riceve. In questa società molti decidono di trascorrere le festività natalizie addirittura; lontani dalle famiglie
Anni, ma molti, anni fa, ovviamente, non era così; anche se non c’erano soldi per decorare le case, anche se non si riusciva a fare nessun regalo si era felici per il semplice fatto di trascorrere attimi con i propri parenti e genitori.
Il calore della casa e la felicità di ritrovarsi tutti insieme era più importante di qualsiasi altra cosa. Oggi, purtroppo, la tecnologia ha reso i rapporti molto più freddi e, proprio a Natale ce ne rendiamo più conto, quando giunge un sms da persone che, di fatto, non sentiamo mai, ma che hanno il nostro numero salvato in rubrica. Possiamo, dunque, concludere che i valori del Natale sono cambiati e, per quanto sia bello scambiare con chi si ama un pensierino, sarebbe altrettanto bello che non fosse questo il punto centrale delle festività.   

Immagine in evidenza: Natività Mistica di Sandro Botticelli.



RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments