sabato, Maggio 28, 2022
HomeCosa succede in cittàUn plauso a Regione Lombardia, che approva lo Psicologo delle cure primarie.

Un plauso a Regione Lombardia, che approva lo Psicologo delle cure primarie.

il Consiglio Regionale Lombardo ha approvato la mozione del Gruppo Misto (con primo firmatario il Consigliere Niccolò Carretta) in merito all’inserimento dello Psicologo delle cure primarie nelle strutture sanitarie territoriali.

Ci sembra importante sottolineare che la mozione è firmata in maniera trasversale da consiglieri di diversi schieramenti politici ed è stata approvata all’unanimità dal Consiglio Regionale, il segnale di un crescente accordo sulla necessità di dare risposta ai bisogni psicologici della popolazione.

Si tratta di un passaggio che speriamo segni l’inizio di un cambiamento per la nostra categoria così come per la tutela della salute psicologica delle cittadine e dei cittadini.

Nello specifico la mozione impegna la Giunta regionale a:

  • avviare sperimentazioni per l’introduzione dello Psicologo delle cure primarie nei servizi offerti dagli erogatori pubblici e privati accreditati oltre che nelle equipe di medicina territoriale;
  • a garantire il finanziamento già in atto per le prestazioni erogate per la salute mentale e la prevenzione del disagio psichico per giovani e fasce più fragili della popolazione, a utilizzare quanto stanziato dalla l.r. 23/2020 in materia di prevenzione e intervento precoce nelle dipendenze per assistere tempestivamente minori e giovani con uso pro- blematico di sostanze e/o altri comportamenti additivi, a individuare specifico corrispettivo economico per erogazione di interventi psicologici nell’ambito delle cure primarie all’interno delle Case di Comunità;
  • a favorire l’inserimento delle psicologhe e degli psicologi nei presidi territoriali Case della Comunità, con l’obiettivo di rispondere al bisogno della popolazione di accedere a prestazioni psicologiche a bassa soglia, promuovere in maniera più efficace il benessere psicologico dei cittadini e valorizzare l’appartenenza della dimensione psicolo- gica all’ambito delle cure primarie.

Anche in questa occasione si conferma l’attenzione verso la nostra figura professionale da parte del Consiglio Regionale, in continuità con le precedenti iniziative legislative: la legge sul Servizio Psico-Pedagogico nelle scuole e la legge sulla riforma del Sistema Sanitario Lombardo.

Come sempre, ci impegniamo a monitorare attivamente nei prossimi mesi le fasi attuative di quello che oggi sembra l’inizio di un nuovo entusiasmante capitolo per la nostra Pro- fessione e per la tutela della Salute.

«Esprimo tutta la mia soddisfazione per questo importante traguardo di Regione Lombardia dichiara Laura Parolin, Presidente dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia. L’approvazione di questa mozione segna un cambio di passo perché finalmente si met- tono in campo misure strutturali per rispondere a bisogni sempre più incalzanti».

Comunicato da OPL, Ordine degli Psicologi della Lombardia

Ufficio Stampa:

I&C Servizi

e-mail: ufficiostampa@iecservizi.com

Ganzetti Raffaella
Ganzetti Raffaella
Sono nata a Milano ormai molti anni fa e nella mia faticosa vita ho effettuato tante esperienze sia umane che professionali. Ho avuto inizialmente esperienze con bambini anche se il mio interesse si è sempre rivolto alla fascia adolescenziale o giovane adulti. Ho avuto la fortuna di lavorare per tanti anni con persone con disabilità sia grave che lieve che ai limiti inferiori di norma, occupandomi dell’aspetto educativo e successivamente terapeutico. L’esperienza mi ha portato a ideare modelli d’intervento sempre maggiormente centrati sulla persona che è l’unico protagonista della sua vita anche in caso di disabilità. Nelle diverse formazioni che ho effettuato a genitori e a personale che si occupa di sociale ho sempre cercato di far comprendere l’importanza dell’ascolto empatico, del contenimento emozionale elementi che nel tempo sono diventati la base del mio metodo. Già Direttore Responsabile di un altro giornale on line la cui redazione era formata da persone con disabilità ora mi accingo a portare avanti un nuovo progetto “Milano più Sociale”
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments