domenica, Ottobre 2, 2022

I giorni del buio

Rivolgo una preghiera a chi ci ha creato affinchè punisca severamente coloro i quali hanno permesso tutto questo, perché si sono dimenticati di essere umani, discriminando i loro simili, per la paura della morte hanno accettato ogni sopruso creando danni epocali a tutta la comunità; essi sono già morti dentro, decidendo di non vivere come esseri pensanti, ma come pecore destinate al macello, trascinando con loro anche chi non fa parte del gregge.

Prego il  creatore  chiedendogli di ricordarci che eravamo polvere e polvere ritorneremo in questo transito terrestre, chi ha abbandonato il coraggio si è piegato alle forze del male, per conservare una vita vuota, svendendo la libertà di tutti gli individui, calpestando le leggi, incluse quelle delle minoranze che non vogliono accettare il timbro del lasciapassare per vivere come numeri. In questo ci hanno trasformato.   

A causa della loro sudditanza compiacente, hanno mandato in fumo i diritti degli uomini, conquistati in secoli di storia. Ricordatevi che prima di noi ci sono stati eroi che hanno dato la vita per questi diritti, ma proseguite imperterriti ad adorate i vostri carnefici a costo di sacrificare alla sperimentazione i vostri stessi figli. Domandatevi cosa gli state lasciando ?

Preparatevi al buio perché ci oscureranno utilizzando nuove emergenze, a partire da quella energetica, il gioco è già iniziato.

Il vostro lasciapassare sancisce la fine della democrazia e della libertà individuasle, non sarà la fine di una finta pandemia a salvarvi, ma l’inizio di un’epoca che non abbiamo saputo comprendere;  è  a repentaglio la civiltà occidentale.

Il vero attacco finale ci coglierà impreparati perché siamo già transitati ad una nuova realtà. L’ignavia e l’inerzia sono gli  atti gravi e criminali che hanno permesso questo transito, quello che sta accadendo è già accaduto in passato.

Dopo i giorni di buio tutto sarà compiuto, allora saremo chiamati ad assistere all’apocalisse, termine che tradotto significa: “Risveglio”. Solo cogliendo questo risveglio della coscienza avremo possibilità di salvezza.

Crolleranno le religioni ed i popoli non avranno più fiducia nei dogmi, mentre i politici marionette smascherate hanno già perso da tempo il contatto con il popolo.

La nostra Madre Terra ci presenterà il conto, perché il virus più letale e distruttivo su questo pianeta SIAMO NOI.

Ancora prego chi ci ha creato di riportare un era nuova di giustizia e di amore, ma anche di punire il male, in chi lo ha fatto e in chi ha guardato altrove senza fare nulla per evitarlo.

Chi non ha dignità, etica e amore verso il prossimo sarà condannato per sempre al buio di una vita che non ha contemplato la morte. “Chi si desta perde il clima della noncuranza” (cit. Manlio Sgalambro)

Giuseppe Portella

Immagine di copertina opera di Giuseppe Portella
dal titolo: “Anime perse”

Giuseppe Portella – RESIN ARTCONTATTI: telefono 348 5924763 – e-mail: info.giuseppeportella.it

Giuseppe Portella
Giuseppe Portella
L’uomo delle resine”. Preferisco non descrivermi, non mi conosco abbastanza. “Se volete sapere qualcosa di me, guardate quello che faccio “. (Cit. Gustav klimt”)
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments