mercoledì, Giugno 29, 2022
HomeIl mesiproposte cittadinoTECNICHE E SEGRETI DELLA PITTURA RINASCIMENTALE.

TECNICHE E SEGRETI DELLA PITTURA RINASCIMENTALE.

Mercoledì 22 Dicembre  alle 17 Villa Bertelli propone 2 ore all’insegna della pittura del rinascimento.

Relatori saranno la pittrice Silvia Salvadori e la Giornalista Ilaria Guidantoni, moderatore Alessio Musella , Editore di Exit Urban Magazine e Direttore di Art & Investments.

Entrare nella  bottega di Silvia Salvadori ad Arezzo è come fare un salto nel passato:

Polveri lucenti, i bulini, i pennelli e le icone rianimano quello spirito medievale e rinascimentale che tanto ha donato all’Italia in termini di storia cultura e bellezza

Silvia Salvadori utilizza le antiche tecniche pittoriche tramandate grazie a Cennino Cennini nella sua opera il Libro dell’Arte e dal grande Giorgio Vasari nelle Vite de’ più eccellenti pittori, scultori e architettori,

Partendo dal presupposto che per fare della buona arte, occorre studiare molto, poiché come in ogni lavoro non ci si può improvvisare, ma occorre studiare non solo le tecniche attuali, ma anche quelle di chi ci ha preceduto.

Oggi, troppo spesso, si ha l’impressione che per fare arte sia sufficiente essere “all’avanguardia” o “andare di moda”, quando invece, anche chi realizza opere apparentemente incomprensibili dovrebbe portare con sé un bagaglio culturale notevole.

Silvia Salvadori è  una delle poche artiste a dipingere con le tecniche antiche dell’arte medievale toscana.

La serata e promossa da Giulio Garsia Private Banker www.prosperitas.info

Ganzetti Raffaella
Ganzetti Raffaella
Sono nata a Milano ormai molti anni fa e nella mia faticosa vita ho effettuato tante esperienze sia umane che professionali. Ho avuto inizialmente esperienze con bambini anche se il mio interesse si è sempre rivolto alla fascia adolescenziale o giovane adulti. Ho avuto la fortuna di lavorare per tanti anni con persone con disabilità sia grave che lieve che ai limiti inferiori di norma, occupandomi dell’aspetto educativo e successivamente terapeutico. L’esperienza mi ha portato a ideare modelli d’intervento sempre maggiormente centrati sulla persona che è l’unico protagonista della sua vita anche in caso di disabilità. Nelle diverse formazioni che ho effettuato a genitori e a personale che si occupa di sociale ho sempre cercato di far comprendere l’importanza dell’ascolto empatico, del contenimento emozionale elementi che nel tempo sono diventati la base del mio metodo. Già Direttore Responsabile di un altro giornale on line la cui redazione era formata da persone con disabilità ora mi accingo a portare avanti un nuovo progetto “Milano più Sociale”
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments