venerdì, Agosto 5, 2022
HomeCosa succede in cittàNuove occasioni per Desideri all’Asta con Vasco Rossi, Mara Maionchi, Gianna Nannini...

Nuove occasioni per Desideri all’Asta con Vasco Rossi, Mara Maionchi, Gianna Nannini e molti altri.

Fino al 17 dicembre 2021 su charitystars.com la 21^ edizione dell’iniziativa benefica online sostiene l’Associazione OBM – Ospedale Bambini Buzzi Milano Onlus e l’acquisto di speciali culle incubatrici per i neonati prematuri.

Un incontro virtuale con Mara Maionchi, un caffè con l’imprenditore Matteo Cambi o un aperitivo con Francesco Poroli insieme alla sua illustrazione Operosa Generosa Infaticabile autografata. La sceneggiatura originale del film I Predatori di Pietro Castellitto, autografata dall’attore e regista, o la t-shirt dell’album 17 con l’autografo di Jake La Furia e una sua dedica video per il vincitore. Il guantino autografato della campionessa mondiale e pluricampionessa europea di karate Sara Cardin o una maglia da gara del fuoriclasse del motocross Antonio Cairoli con autografo.

Sono questi i nuovi premi disponibili per la 21^ edizione di “Desideri all’Asta”, l’asta benefica online a sostegno dell’Associazione OBM – Ospedale Bambini Buzzi Milano Onlus. Tanti i personaggi dello spettacolo, della musica, dello sport e della cultura che hanno già aderito, offrendo cimeli ed esperienze esclusive che il denaro normalmente non può comprare.

Le nuove occasioni si aggiungono a quelle ancora disponibili, come il caffè dal sapore letterario con Alessandro D’Avenia e una maglia del designer Luigi Veccia indossata da Gianna Nannini nel corso di una serata di promozione televisiva dell’HitStory Tour del 2016 con un autografato dalla rockstar. E ancora il cappello realizzato per lo spettacolo Don Chisciotte e il libro Mordere la nebbia di Alessio Boni autografato dall’attore con dedica personalizzata per il vincitore; il costume, gli occhialini e la cuffia con cui Carlotta Gilli si è allenata per le Paralimpiadi di Tokio 2020.

Sara Cardin

Altri premi esclusivi si aggiungeranno nei prossimi giorni fino alla conclusione dell’iniziativa, fissata per il 17 dicembre 2021: tra questi il cofanetto Bundle di Vasco Rossi, contenente il cd Siamo qui e una felpa autografata, e una maglietta Diesel indossata da Gianna Nannini con autografo.

L’intero ricavato dell’iniziativa contribuirà in particolare al progetto dell’Associazione OBM “Una culla per la vita” per l’acquisto di speciali culle incubatrici Babyleo destinate alla Terapia Intensiva e Patologia Neonatale dell’Ospedale dei Bambini Buzzi di Milano.

Ogni anno il 10% dei neonati nasce prematura, cioè tra la ventiduesima e la trentasettesima settimana di gestazione. Tra questi, circa 500 sono gravemente prematuri e sottopeso, oppure devono essere sottoposti a interventi chirurgici con monitoraggi molto sofisticati, o ancora necessitano di un supporto cardiorespiratorio intensivo: tutti affrontano nei primi mesi situazioni che richiedono tecnologie specifiche e sempre più all’avanguardia. Ricreando le condizioni presenti all’interno dell’utero materno, le incubatrici Babyleo sono in grado di offrire la massima protezione possibile ai piccoli prematuri, grazie a un sofisticato sistema di respiratori e monitor e alla possibilità di trasmettere al neonato la voce della mamma o di fare musicoterapia.

Gianna Nannini

Partecipando a “Desideri all’Asta” si contribuirà quindi all’obiettivo dell’Associazione OBM di offrire ai piccolissimi la migliore cura possibile, rendendo la Terapia Intensiva e Patologia Neonatale del Buzzi un reparto tecnologicamente avanzato e attento alle esigenze e al benessere psico-fisico dell’intera famiglia.

Per partecipare all’iniziativa è sufficiente iscriversi al sito charitystars.com e rilanciare sulla base d’asta. Gli oggetti e le esperienze offerte si alterneranno online fino al 17 dicembre 2021.

www.charitystars.com/DesideriAllAsta

ospedaledeibambini.it

Alessandro D’avenia




Ganzetti Raffaella
Ganzetti Raffaella
Sono nata a Milano ormai molti anni fa e nella mia faticosa vita ho effettuato tante esperienze sia umane che professionali. Ho avuto inizialmente esperienze con bambini anche se il mio interesse si è sempre rivolto alla fascia adolescenziale o giovane adulti. Ho avuto la fortuna di lavorare per tanti anni con persone con disabilità sia grave che lieve che ai limiti inferiori di norma, occupandomi dell’aspetto educativo e successivamente terapeutico. L’esperienza mi ha portato a ideare modelli d’intervento sempre maggiormente centrati sulla persona che è l’unico protagonista della sua vita anche in caso di disabilità. Nelle diverse formazioni che ho effettuato a genitori e a personale che si occupa di sociale ho sempre cercato di far comprendere l’importanza dell’ascolto empatico, del contenimento emozionale elementi che nel tempo sono diventati la base del mio metodo. Già Direttore Responsabile di un altro giornale on line la cui redazione era formata da persone con disabilità ora mi accingo a portare avanti un nuovo progetto “Milano più Sociale”
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments