FILIPPO: UNA VITA AL FIANCO DI ELISABETTA D’INGHILTERRA.

0
129

Il Principe Filippo, Duca di Edimburgo: l’uomo che è stato capace di essere marito, padre e consorte stando sempre un passo indietro.

Negli ultimi giorni, una delle notizie di maggior interesse e risonanza a livello mediatico e mondiale è quella relativa alla morte del Principe Filippo, Duca di Edimburgo, consorte della Regina Elisabetta II d’Inghilterra, avvenuta lo scorso venerdì 9 aprile.

A darne l’annuncio è stata proprio la Famiglia Reale.

Ma chi è Filippo, l’uomo che per più di 73 anni ha condivisola vita con una delle donne più importanti ed influenti d’Europa e del mondo, rimanendo sempre un passo indietro?

Il Principe Filippo, nato Philip Mountbatten Principe di Grecia e di Danimarca, era nipote del Re di Grecia Costantino I.

Classe 1921, sposa la Principessa Elisabetta d’Inghilterra, poi incoronata Regina nel 1953, il 20 novembre 1947: prima del matrimonio rinuncia ai titoli nobiliari greci e viene accolto dalla Chiesa d’Inghilterra, convertendosi dalla fede ortodossa alla fede anglicana.

Con il matrimonio, Filippo assume i titoli di Altezza Reale, Duca di Edimburgo, Conte di Merioneth, Barone Greenwich e, nel 1957 per volere della Regina Principe del Regno Unito.

Con l’ascesa al trono di Elisabetta, nel 1953, lo zio di Filippo, Luigi, aveva scelto il cognome Mountbatten per identificare la casata che avrebbe regnato sul Regno Unito, ma la Regina Mary di Tech, nonna di Elisabetta, fece sapere, attraverso l’allora Primo Ministro Wiston Churchill, che si sarebbe mantenuto il nome della casata dei Windsor.

Nello stesso anno a Filippo venne conferito il gradi di Ammiraglio di flotta, al quale in seguito , però, rinunciò per dedicarsi completamente al ruolo di Principe consorte e accompagnare la Regina, aiutandola nei suoi obblighi.

Come marito della sovrana inglese, ha condiviso non solo gli aspetti privati della vita, ma anche quelli istituzionali che una figura come quella della Regina è chiamata ad affrontare, accompagnandola per esempio nei suoi innumerevoli viaggi ufficiali.

Il Duca di Edimburgo è stato molto attivo a livello sportivo, tanto che gli venne intitolato il premio The Duke of Edinburgh’s Award, ed  è stato anche cancelliere delle Università di Cambridge e di Edimburgo; altro tema a lui molto caro era quello relativo alla sensibilizzazione sul rapporto uomo – ambiente.

Dopo una vita passata ad assolvere incarichi ufficiali, nel 2017, all’età di 96 anni, decide di ritirarsi dalla vita pubblica.

Muore lo scorso 9 aprile a 99 anni.