È NATA UNA STELLA PER FARE DEL BENE.

0
101

“PER ASPERA AD ASTRA” È LA PREZIOSA LIMITED EDITION PER IL QUARANTENNALE DELL’ASSOCIAZIONE CAF

Un pendente a forma di stella, in argento cesellato a mano e impreziosito da un luminoso brillante, vuole anche essere il simbolo del percorso di vita di tutti i bambini e i ragazzi, che nonostante le avversità, l’Associazione CAF prova ad accompagnare verso un futuro sereno e radioso.

La preziosa Limited Edition è stata realizzata in esclusiva per l’Associazione CAF da Anthozoa Jewels, e sarà presentata a Milano il 29 ottobre dalle 17.30 alle 20.30 presso Stamberga in via Melzo 3, un luogo denso di atmosfera, nella corte interna di un palazzo liberty.

“Per celebrare il quarantennale della nostra Associazione cercavamo un oggetto speciale – afferma Luisa Pavia, Amministratore delegato dell’Associazione CAF – un oggetto che parlasse di noi, del lavoro che facciamo ogni giorno con i bambini e i ragazzi accolti in Comunità. Dall’incontro con la sensibilità artistica di Anthozoa è nata l’idea della stella, simbolo del futuro luminoso che cerchiamo di offrire a questi minori la cui infanzia è stata disturbata da esperienze fortemente traumatizzanti.”

Il ricavato dell’iniziativa sostiene le attività che l’Associazione CAF svolge al fianco dei minori in difficoltà e delle loro famiglie in crisi.

L’ASSOCIAZIONE CAF (www.caf-onlus.org) è una Onlus che da quarant’anni accoglie e cura in maniera specifica e professionale bambini e ragazzi allontanati dal proprio nucleo familiare a causa di abusi e gravi maltrattamenti, con l’obiettivo di spezzare la catena che troppo spesso trasforma i minori vittime di violenza in adulti violenti o trascuranti. Nel tempo, accanto al lavoro con i minori e in risposta ai bisogni del territorio, l’Associazione ha sviluppato anche servizi specifici di prevenzione dell’abuso e del maltrattamento infantile e interventi di supporto alle famiglie dei minori accolti e alle famiglie affidatarie.

Dalla sua fondazione ad oggi, l’Associazione CAF ha accolto e curato oltre 1000 minori e offerto un importante sostegno a tante famiglie in crisi.

Ufficio Stampa Associazione CAF

Anna Alemani – anna.alemani@cafonlus.org

Flavia Cozzi – flavia.cozzi@cafonlus.org

SHARE
Previous articleSimone De Beauvoir
Next articleDisturbi della condotta alimentare.Obesità e sovrappeso.
Ganzetti Raffaella
Sono nata a Milano ormai molti anni fa e nella mia faticosa vita ho effettuato tante esperienze sia umane che professionali. Ho avuto inizialmente esperienze con bambini anche se il mio interesse si è sempre rivolto alla fascia adolescenziale o giovane adulti. Ho avuto la fortuna di lavorare per tanti anni con persone con disabilità sia grave che lieve che ai limiti inferiori di norma, occupandomi dell’aspetto educativo e successivamente terapeutico. L’esperienza mi ha portato a ideare modelli d’intervento sempre maggiormente centrati sulla persona che è l’unico protagonista della sua vita anche in caso di disabilità. Nelle diverse formazioni che ho effettuato a genitori e a personale che si occupa di sociale ho sempre cercato di far comprendere l’importanza dell’ascolto empatico, del contenimento emozionale elementi che nel tempo sono diventati la base del mio metodo. Già Direttore Responsabile di un altro giornale on line la cui redazione era formata da persone con disabilità ora mi accingo a portare avanti un nuovo progetto “Milano più Sociale”