A NATALE CON IL CUORE O CON IL PORTAFOGLIO?

0
1031

EVENTI LUCI E BANCARELLE CI ACCOMPAGNANO IN QUESTO NATALE 2016

Come tutti gli anni siamo quasi a Natale e dobbiamo correre ad acquistare i regali trovando oggetti che magari non ci piacciono e costano molto, ma dobbiamo comperare, dobbiamo fare il regalo … e’ su questo, dobbiamo, che mi piacerebbe parlarne con voi. Sicuramente state pensando che sono una guasta feste e che Natale ci fa tornare tutti bambini… Ma quanta gente specula su questo nostro sentimento... e quante persone non possono permettersi tutto quello che le pubblicità ci propinano …

Dubbi pensieri, ne riparleremo magari con il nuovo anno. Se volete rispondermi ne sarei molto contenta.

Intanto vi racconto cosa sia possibile trovare durante le feste in questa nostra Milano.

Albero di Natale in piazza Duomo e tante luci che scintillano

Come da tradizione, il 7 dicembre, alle ore 16,30 si accende il maestoso Albero di Natale in piazza Duomo

Potete anche ammirare In Galleria Vittorio Emanuele  la volta dell’Ottagono tutta vittorio-emanueleilluminata. Anche quest’anno è Swarovski ad accendere di cristalli scintillanti l’Albero di Natale già visibile all’Ottagono e a far brillare la suggestiva volta, rinnovata e illuminata di bianco.

In piazza della Scala a salutare la nuova statua di Ricordi c’è uno spettacolo di luce, mentre nella vicina Via Montenapoleone troverete alberi di Natale illuminati e musica filodiffusa. Un po’ in tuta la città si trovano angoli illuminati che ci ricordano le vicine feste.

Il Presepe a Palazzo Marino

Ospitato nel cortile a Palazzo Marino, grazie alla disponibilità dell’Agenzia di Promozione Territoriale della Basilicata, approda il prestigioso Presepe Monumentale dei Sassi di presepe-palazzo-marinoMatera, appositamente creato per Milano.

Un’opera dell’artista lucano, Francesco Artese,  che espone a New York, Washington, Roma, Monaco, Varsavia, Parigi, Lubiana, Helsinki, Dublino, Assisi e Betlemme. Il presepe è esposto al pubblico con ingresso gratuito fino all’8 gennaio 2017

L’altro presepe da non perdere a Milano si trova al Diurno Venezia, sotto Piazza Oberdan. Fino a domenica 8 gennaio 2017 la sua atmosfera diventa ancora più suggestiva grazie al Presepe degli artisti: una moderna rappresentazione della Natività, opera collettiva di artisti italiani contemporanei.

Calendario musicale dell’Avvento

Anche quest’anno, si affacciano dalle finestre su piazza Duomo i musicisti del Calendario musicale dell’Avvento che tra le 18.00 e le 18.30 ogni giorno, a partire dal 1° dicembre, scandiscono in note il conto alla rovescia fino al 25 dicembre. L’evento è offerto dall’Ente Nazionale Austriaco per il Turismo in collaborazione con il Comune di Milano. I musicisti provengono dall’orchestra filarmonica Italiana e dall’Associazione SONG Onlus. Il tutto è molto suggestivo e vale la pena farci un salto.

In primo piano: codice Gaffurio. Archivio Veneranda Fabbrica del Duomo
In primo piano: codice Gaffurio. Archivio Veneranda Fabbrica del Duomo

 Continua poi la tradizione per chi ama la musica: la Veneranda Fabbrica del Duomo, in collaborazione con il Comune di Milano, offre a tutti un concerto di Natale in Duomo: martedì 20 dicembre si esibiranno I Solisti Veneti diretti dal fondatore Claudio Scimone, insieme ai giovani musicisti del Sistema Orchestre Giovanili in Lombardia con la FuturOrchestra. Repertorio barocco e poi Mozart e Vivaldi. Il concerto è a ingresso libero fino a esaurimento posti, dalle ore 18.45.

 Festa con l’arte

Il tradizionale appuntamento delle feste di Palazzo Marino sa d’arte: anche quest’anno la Sala Alessi ospita un capolavoro che tutti potranno ammirare gratuitamente: per il Natale 2016 è stato scelto Piero della Francesca con la sua Madonna della Misericordia. Appuntamento fino all’8 gennaio.

Dagli Uffizi di Firenze a Milano per celebrare i 15 anni del Museo Diocesano: L’Adorazione dei Magi di Albrecht Dürer è in trasferta a Milano. Fino al 5 febbraio 2017 sarà possibile ammirare il capolavoro che il pittore tedesco dipinse durante il suo secondo viaggio in Italia nel 1504, quando ebbe la possibilità di entrare in contatto con i grandi maestri del Rinascimento italiano. Ma non solo: la visita terminerà nella Basilica di Sant’Eustorgio, il luogo dove sono custodite le reliquie dei Re Magi.

 Mercatino di Natale in Duomomercatini

Torna, dall’11 dicembre 2016 all’8 gennaio 2017, il grande Mercatino di Natale intorno al Duomo che si snoda tra l’inizio di corso Vittorio Emanuelevia dell’Arcivescovado fino a piazza Fontana. Ottanta casette in legno decorate con ghirlande e addobbi ospitano prodotti della tradizione natalizia di tutte le regioni italiane, in particolar modo di quella lombarda.

 Darsena Christmas Village

darsenaNatale sull’acqua alla Darsena con il Darsena Christmas Village: dal grande albero di Natale al Presepe Subacqueo, da non perdere,  dalla slitta galleggiante al mercatino di Natale. L’appuntamento è fino all’8 gennaio 2017 con anche la Casetta di Babbo Natale.

E NON ULTIMO Pattinaggio in p.zza Piazza Gae Aulenti  all’ombra dell’Unicredit Tower e a pochi passi dal Bosco Verticale.

Anche in pieno centro si potrà volteggiare sul ghiaccio: Piazza Liberty si trasforma per Natale in una pista di pattinaggio, accompagnata da un allestimento di luci, da una giostra ottocentesca a cavalli.

La FuturOrchestra suonerà un repertorio barocco e poi Mozart e Vivaldi. Il concerto è a ingresso libero fino a esaurimento posti, dalle ore 18.45.

 Concerto di Capodannobiondi

Come tutti saprete sono MARIO BIONDI E ANNALISA i protagonisti del concerto di Capodanno in piazza Duomo per salutare l’arrivo del 2017. Lo spettacolo promosso e organizzato dal Comune di Milano insieme a F&P Group.

SHARE
Previous articleIl sostegno ai modelli parentali di riferimento evolutivo per problematiche neuropsichiatriche infantile
Next articleAGGIUNGI UNA FOTO
Ganzetti Raffaella
Sono nata a Milano ormai molti anni fa e nella mia faticosa vita ho effettuato tante esperienze sia umane che professionali. Ho avuto inizialmente esperienze con bambini anche se il mio interesse si è sempre rivolto alla fascia adolescenziale o giovane adulti. Ho avuto la fortuna di lavorare per tanti anni con persone con disabilità sia grave che lieve che ai limiti inferiori di norma, occupandomi dell’aspetto educativo e successivamente terapeutico. L’esperienza mi ha portato a ideare modelli d’intervento sempre maggiormente centrati sulla persona che è l’unico protagonista della sua vita anche in caso di disabilità. Nelle diverse formazioni che ho effettuato a genitori e a personale che si occupa di sociale ho sempre cercato di far comprendere l’importanza dell’ascolto empatico, del contenimento emozionale elementi che nel tempo sono diventati la base del mio metodo. Già Direttore Responsabile di un altro giornale on line la cui redazione era formata da persone con disabilità ora mi accingo a portare avanti un nuovo progetto “Milano più Sociale”