martedì, Maggio 21, 2024
HomeCiviltà storia e culturaVIAGGIO TRA MISTERO E SCOPERTE.

VIAGGIO TRA MISTERO E SCOPERTE.

L’emozione sensoriale e meditativa alla mostra THE PRISM

La pubblicità legata alla mostra The Prism ci ha colpito tanto da organizzare una visita che si è concretizzata nella mattinata dell’11 aprile 2024 a Milano.
Al nostro arrivo siamo stati accolti con entusiasmo dallo splendido staff presente in mostra.
Subito ci è stato spiegato, che il progetto che l’Artista Stefano Simontacchi proponeva nelle sue opere era quello di creare connessione con il pubblico, risvegliando consapevolezza, partendo dall’idea del dualismo che caratterizza l’esistenza umana.

Stefano Simontacchi, esperto fiscalista, solo da qualche tempo aveva allargato i sui orizzonti dedicandosi all’arte contemporanea e precisamente il suo genere artistico è oggi definito “arte sciamanico-spirituale”.
Appena entrati nella galleria d’arte si è presentato dinanzi ai nostri occhi uno scenario rappresentato da dischi in plexiglass dai svariati colori, e led di singolare intensità luminosa, che, come ci hanno spiegato gli addetti ai lavori, con parole semplici e comprensibili, dovevano essere vissuti da ognuno, dando libero spazio a interpretazioni personali, dettate da momenti di riflessione e meditazione individuale.

L’artista prima di realizzare ogni opera sembra attraversare un canale meditativo, entrando in trance, immaginando con chiarezza la sua opera che subito dopo prende forma. Ogni opera insomma può essere definita un “portale energetico”.
Come sottofondo ad accompagnare la spiegazione dello staff una musica rilassante e distensiva ci permesso di entrare in relazione con noi stessi, provando una grande emozione legata alla rievocazione della nascita  
In un secondo momento invece, abbiamo visto nelle sue opere il buio sempre però contrastato dalla luce e abbiamo riflettuto sul buio della nostra vita, ma anche su come poi, siamo riusciti a superarlo non avendo paura. Il clima rilassante ha fatto bene alla mente e al nostro cuore donandoci tranquillità e pace e regalandoci una sensazione di indefinito e finito al tempo stesso.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments