mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeCosa succede in cittàProgetto Europeo FYDO- Italia, “ I cani di assistenza alle vittime vulnerabili...

Progetto Europeo FYDO- Italia, “ I cani di assistenza alle vittime vulnerabili di reato per una Giustizia migliore”.

Presentazione progetto presso Centro Ippico La Rosa Bianca, via Crema 18 A- Zanica, Bergamo, il 18 novembre 2022 dalle 17.30 alle 19.

Il progetto europeo FYDO ha visto la Onlus Dog4Life come partner insieme ad organizzazioni belghe, francesi ed irlandesi, coinvolta in varie fasi:

  • La preparazione di 3 cani assistenti per le vittime vulnerabili di reato
  • L’implementazione del progetto in vari settori
  • La diffusione del progetto FYDO sui media.

Obiettivo del progetto europeo FYDO

Diminuire con l’impiego di “FACILITY DOGS” lo stress e la sofferenza di vittime vulnerabili di reato ed evitare i casi di vittimizzazione secondaria.

La presenza del cane rende l’esperienza delle denunce, la testimonianza in tribunale ed altri procedimenti giudiziari, meno traumatica e stressante anche per gli operatori del settore, polizia, avvocati, giudici (Walsh et Al, 2018).

A parte l’essere un fattore che riduce il trauma, il cane può fungere da ponte per istaurare un dialogo tra la vittima e l’interrogante durante il racconto di un evento traumatico (Reichert, 1998).

Una vittima vulnerabile, assistita da un cane addestrato secondo il progetto FYDO è in grado di meglio rendere migliore testimonianza, fornire maggiori dettagli, ristabilirsi da un evento traumatico come l’essere vittima e il dovere affrontare un procedimento penale grazie al fatto di essere sostenuta.

Interveranno, accompagnati dalla presenza dei cani FYDO:

  • Roberto Campanile: Vicepresidente Dog4Life Onlus
  • Patricia Dubois Zanini: Responsabile del progetto FYDO in Italia
  • Dott.sa Sara Volpi: Etologa, istruttore di Brio, ha partecipato all’elaborazione del manuale FYDO
  • Viviana Cialoni: Istruttore, formatore e handler di Amò
  • Dott.sa Tea Zennato: Psicologa, handler di BRIO

Dott.sa Fulvia Bonalumi: Pedagogista forense

Ganzetti Raffaella
Ganzetti Raffaella
Sono nata a Milano ormai molti anni fa e nella mia faticosa vita ho effettuato tante esperienze sia umane che professionali. Ho avuto inizialmente esperienze con bambini anche se il mio interesse si è sempre rivolto alla fascia adolescenziale o giovane adulti. Ho avuto la fortuna di lavorare per tanti anni con persone con disabilità sia grave che lieve che ai limiti inferiori di norma, occupandomi dell’aspetto educativo e successivamente terapeutico. L’esperienza mi ha portato a ideare modelli d’intervento sempre maggiormente centrati sulla persona che è l’unico protagonista della sua vita anche in caso di disabilità. Nelle diverse formazioni che ho effettuato a genitori e a personale che si occupa di sociale ho sempre cercato di far comprendere l’importanza dell’ascolto empatico, del contenimento emozionale elementi che nel tempo sono diventati la base del mio metodo. Già Direttore Responsabile di un altro giornale on line la cui redazione era formata da persone con disabilità ora mi accingo a portare avanti un nuovo progetto “Milano più Sociale”
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments