martedì, Settembre 28, 2021
HomeIl mesiproposte cittadinoCittà di Stresa. Progetto "I Love Mottarone".

Città di Stresa. Progetto “I Love Mottarone”.

Dopo la recente tragedia avvenuta sulla Funivia Stresa Mottarone l’Amministrazione si è attivata per aiutare la ripresa delle attività in vetta gravemente penalizzate.
Come primo segnale abbiamo creato un’immagine promozionale con il claim I LOVE MOTTARONE con cui verranno realizzati striscioni da posizionare a Stresa e sulla strada che sale in direzione Mottarone.
Abbiamo chiesto ad altri Comuni di partecipare e con piacere la risposta affermativa è già arrivata dai Comuni di Arona, Baveno, Casale Corte Cerro, Gravellona Toce, Omegna e Verbania.
È un primo passo a cui ne seguiranno altri sicuri che altre amministrazioni ci seguiranno.
Il file per la realizzazione del materiale verrà messo a disposizione di chi lo vorrà utilizzare.
Amiamo il Mottarone, la montagna non ha colpe!


Il Sindaco Marcella Severino

Comunicato Stampa Assessorato al Turismo Città di Stresa


Per Info

28838 – Stresa, piazza Matteotti civ. 6
tel. 0323 – 939252/939254
info@comune.stresa.vb.it protocollo@cert.comunestresa.it

Ganzetti Raffaella
Sono nata a Milano ormai molti anni fa e nella mia faticosa vita ho effettuato tante esperienze sia umane che professionali. Ho avuto inizialmente esperienze con bambini anche se il mio interesse si è sempre rivolto alla fascia adolescenziale o giovane adulti. Ho avuto la fortuna di lavorare per tanti anni con persone con disabilità sia grave che lieve che ai limiti inferiori di norma, occupandomi dell’aspetto educativo e successivamente terapeutico. L’esperienza mi ha portato a ideare modelli d’intervento sempre maggiormente centrati sulla persona che è l’unico protagonista della sua vita anche in caso di disabilità. Nelle diverse formazioni che ho effettuato a genitori e a personale che si occupa di sociale ho sempre cercato di far comprendere l’importanza dell’ascolto empatico, del contenimento emozionale elementi che nel tempo sono diventati la base del mio metodo. Già Direttore Responsabile di un altro giornale on line la cui redazione era formata da persone con disabilità ora mi accingo a portare avanti un nuovo progetto “Milano più Sociale”
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments