ALESSANDRO CATTELAN DEBUTTA NEL MONDO DEI LIBRI PER BAMBINI CON UNA FIABA CHE SOSTIENE L’ASSOCIAZIONE CAF.

0
310

“Il punto di partenza è che a mia figlia Nina piace leggere e quindi con grande naturalezza da qualche anno ha iniziato a inventarsi storielle che hanno come protagonista sempre la stessa bambina: Emma. Tra tutte le avventure che Nina le ha fatto vivere, per lo più strampalate e piene di quella meravigliosa ingenuità e creatività tipiche dei bambini della sua età, un giorno una in particolare mi ha colpito per quanto fosse centrata. Ho proposto a Nina di pubblicarla e l’abbiamo messa in ordine insieme, e oggi che la vedo stampata sono stupito di cosa la mente dei bambini sappia creare. Emma è alle prese con una missione per conto di tutti i bambini del mondo… deve salvare le feste!” – Alessandro Cattelan

La mattina di Natale Emma scopre che sotto l’albero non c’è neppure un regalino per lei.
Che strano! Dov’è finito Babbo Natale? La bimba decide di andare a cercarlo e, con sua grande sorpresa, scopre che qualcuno lo ha rapito, insieme a tutte le feste care ai bambini: la fatina dei denti, la zucca di Halloween, lo spirito del compleanno e altri ancora. Sarà Emma, con l’aiuto delle renne e dei suoi amici del cuore, a liberarlo e a salvare il Natale!

Questa storia comincia come un classico racconto natalizio per poi prendere una piega inaspettata… Alessandro Cattelan, con la complicità della figlia Nina, ci regala una fiaba tenera e divertente, ma che tra le righe fa anche riflettere.

A partire dal 3 dicembre Emma libera tutti! sarà disponibile in tutte le librerie, sul sito della casa editrice Gallucci Editore (www.galluccieditore.com/1534) e nelle principali librerie online.

Il ricavato dei diritti maturati dall’autore per questo libro sarà devoluto all’Associazione CAF e sosterrà il percorso scolastico dei bambini e dei ragazzi accolti presso le Comunità Caf.

SHARE
Previous articleMaurits Cornelis Escher, un artista non catalogabile.
Next articleLA STORIA DEL “CIRCOLO DELLE DAME COLTE”.
Ganzetti Raffaella
Sono nata a Milano ormai molti anni fa e nella mia faticosa vita ho effettuato tante esperienze sia umane che professionali. Ho avuto inizialmente esperienze con bambini anche se il mio interesse si è sempre rivolto alla fascia adolescenziale o giovane adulti. Ho avuto la fortuna di lavorare per tanti anni con persone con disabilità sia grave che lieve che ai limiti inferiori di norma, occupandomi dell’aspetto educativo e successivamente terapeutico. L’esperienza mi ha portato a ideare modelli d’intervento sempre maggiormente centrati sulla persona che è l’unico protagonista della sua vita anche in caso di disabilità. Nelle diverse formazioni che ho effettuato a genitori e a personale che si occupa di sociale ho sempre cercato di far comprendere l’importanza dell’ascolto empatico, del contenimento emozionale elementi che nel tempo sono diventati la base del mio metodo. Già Direttore Responsabile di un altro giornale on line la cui redazione era formata da persone con disabilità ora mi accingo a portare avanti un nuovo progetto “Milano più Sociale”