“Odisseo & Co. Un viaggio in tutti i sensi” il 21 settembre a Trezzano sul Naviglio (MI)

0
93

Nell’ambito del progetto In & Out di prevenzione della dispersione scolastica promosso dal Comune di Trezzano sul Naviglio.
Naviglio

Youmani Onlus (http://www.youmani.org)
presenta il
2 1 settembre 2019
Odiesseo and co

multifunzionale per le famiglie e il territorio di via Cavour 22 lo spettacolo (con pubblico bendato) “Odisseo & Co. Unv iaggio in tutti i sensi”. Inizio spettacolo alle 16, con un turno ogni 45 minuti, fino alle 19.45. Tratto dall’Odissea di Omero. Il progetto è di Chiara Bertazzoni e Carlo Varano. La regia di Chiara Bertazzoni. Con: Chiara Bertazzoni, Davide Berveglieri, Manuele Bravi, Paola Bucchia, Francesca Busetti, Nicoletta Ceaglio, Michele Celentano, Elisa La Ferrera, Gabriele Masiero, Duilio Papi e Lorella Sala. Organizzazione: Nicoletta Ceaglio – Tecnico Luci/Audio: Michele Celentano – Visual: Erika Fabiano. Attori e pubblico condivideranno alcuni dei momenti salienti del viaggio di Odisseo, ma il pubblico “vivrà” le vare vicende della storia a occhi chiusi, condotto dagli attori. Il progetto nasce dal desiderio di approfondire la comunicazione teatrale. Cosa succede infatti quando, privati momentaneamente della vista, ci vediamo costretti a utilizzare al massimo l’udito, il tatto, l’olfatto e il gusto? Quanto ci condizionano gli occhi? La fantasia e l’immaginazione faranno ciò che la vista spesso non ci permette di fare: creare mondi e vivere emozioni del tutto nuove.

I ngresso: gratuito (prenotazione obbligatoria 338-6898292 o info@youmani.org)

Materiale iconografico: https://my.pcloud.com/publink/show?code=kZyL1HkZFiwmqfDaxgSs2LUR9ejwvHi56TyX

F acebook: https://www.facebook.com/youmanionlus/?rc=p

T witter: https://twitter.com/YoumaniOnlus

SHARE
Previous articleSUICIDIO, TELEFONO AMICO: «QUASI MILLE SEGNALAZIONI OGNI ANNO».
Next articleConferenza Stampa Presentazione “Questioni di vita e di morte” libro del giornalista Mirco Maggi.
Ganzetti Raffaella
Sono nata a Milano ormai molti anni fa e nella mia faticosa vita ho effettuato tante esperienze sia umane che professionali. Ho avuto inizialmente esperienze con bambini anche se il mio interesse si è sempre rivolto alla fascia adolescenziale o giovane adulti. Ho avuto la fortuna di lavorare per tanti anni con persone con disabilità sia grave che lieve che ai limiti inferiori di norma, occupandomi dell’aspetto educativo e successivamente terapeutico. L’esperienza mi ha portato a ideare modelli d’intervento sempre maggiormente centrati sulla persona che è l’unico protagonista della sua vita anche in caso di disabilità. Nelle diverse formazioni che ho effettuato a genitori e a personale che si occupa di sociale ho sempre cercato di far comprendere l’importanza dell’ascolto empatico, del contenimento emozionale elementi che nel tempo sono diventati la base del mio metodo. Già Direttore Responsabile di un altro giornale on line la cui redazione era formata da persone con disabilità ora mi accingo a portare avanti un nuovo progetto “Milano più Sociale”